La conoscenza all’ambiente, lo sviluppo sostenibile al territorio

La modellazione del rischio idraulico è una branca dell’idrologia, disciplina che studia la distribuzione e il movimento delle masse d’acqua del pianeta. In particolare, definisce la probabilità di esondazione dei corsi d’acqua e le porzioni di territorio coinvolte da fenomeni di intensità differente.
Si tratta di uno degli elaborati più importanti ai fini della pianificazione territoriale, in quanto permette di evidenziare le aree soggette a rischio da allagamento, o di progettare interventi per la mitigazione del rischio stesso.

 

Eventi Estremi1                                            

A partire dalle serie storiche di dati pluviometrici vengono calcolate le curve di possibilità pluviometriche, che descrivono l’evento piovoso estremo calcolato per i tempi di ritorno richiesti dalla legge. Tali curve, unitamente al modello geometrico e ai valori di permeabilità e scabrezza permette di calcolare l’idrogramma dell’area di studio.
L’analisi delle caratteristiche del bacino viene eseguita tramite il software hec-geoHMS, che, a partire da un DTM sufficientemente accurato, permette di definire l’idrografia, le pendenze, le curvature ed i dati di permeabilità e scabrezza del bacino.

Oltre ad un modello geometrico dell’area di studio è fondamentale conoscere le caratteristiche del territorio per parametri quali la permeabilità, la scabrezza del terreno. Tali dati vengono desunti da dati spaziali come carte gelogiche, carte dell’uso del suolo ecc.

Viene quindi calcolata la portata dell’onda di piena conseguente all’evento piovoso di riferimento. I valori di portata dell’onda di piena vengono confrontati col modello geometrico tramite appositi software che calcolano l’altezza dell’onda di piena per ogni sezione di riferimento richiesta.

 

images

EGIS SYSTEM srl
info@egis-system.it
P.Iva: 01354480525 - Iscr. Reg. Imprese di Siena: 01354480525

logo spinoff