La conoscenza all’ambiente, lo sviluppo sostenibile al territorio

Lo scopo della realizzazione delle le Carte della Vulnerabilità degli Acquiferi all'Inquinamento è quello di fornire una zonizzazione delle aree maggiormente esposte alla contaminazione, utilizzabile a medio-lungo termine per la programmazione dell'uso dell'acqua.

Principali applicazioni:

La cartografia tematica relativa alla vulnerabilità all'inquinamento degli acquiferi ha lo scopo di:

  • fornire informazioni circa il diverso grado di idoneità dei vari settori ad accogliere insediamenti o attività;
  • evidenziare natura ed entità del rischio in funzione delle diverse attività prefigurabili per uno stesso sito;
  • localizzare e stabilire una gerarchia dei punti e delle situazioni di incompatibilità dello stato di fatto, così da consentire interventi per l'attenuazione del rischio;
  • contribuire all'individuazione di vincoli e condizioni di gestione di determinate attività, nel proprio contesto ambientale, da attuare attraverso la disciplina urbanistica a livello locale e comprensoriale.

La vulnerabilità è l'unico parametro «naturale» (o intrinseco) del sistema; la redazione di una carta della vulnerabilità intrinseca ed il suo contenuto diventa applicativo e pianificatorio; alla vulnerabilità intrinseca di una zona viene associata la presenza, la posizione topografica ed idrogeologica e la tipologia (dunque la pericolosità) dei cosiddetti «centri di pericolo» ivi esistenti o dei quali si pianifica la realizzazione.

La formulazione analitica della Vulnerabilità Integrata, su un piano puramente qualitativo, è la seguente:
Rischio (Vulnerabilità integrata) = Pericolosità (Centri di pericolo) * Vulnerabilità (Vulnerabilità intrinseca) * Valore (Importanza acquifero)

Tale espressione mostra che il rischio di accadimento di un evento indesiderato per la collettività (in questo caso, la contaminazione di una falda da parte di un inquinante) è funzione della pericolosità dell'evento (tossicità, quantità sversata, mobilità nell'ambiente, probabilità di accadimento), della vulnerabilità dell'acquifero e del valore dei beni in pericolo (uso idropotabile dell'acqua sotterranea, popolazione servita, possibilità di reperire fonti alternative).

Carta della vulnerabilità intrinseca degli acquiferi all'inquinamento

carta-vulnerabilita-intrinseca

Carta della Vulnerabilità integrata degli acquiferi all'inquinamento

carta-vulnerabilita-integrata

EGIS SYSTEM srl
info@egis-system.it
P.Iva: 01354480525 - Iscr. Reg. Imprese di Siena: 01354480525

logo spinoff